logo
Lavoriamo per il tuo sorriso
Cerca
Categorie
Archivi

Stai visualizzando gli archivi del blog Cure Dentali Estero di aprile 2010.

Informazioni di contatto
an image
CURE DENTALI ESTERO
Tel: +39 02 45072255

Archivio di aprile 2010

Con la crescente popolarità del turismo dentale molti studi dentistici, nei paesi dove il costo della vita è più basso, hanno cominciato a pubblicizzarsi, specialmente su internet, per attirare nuovi clienti dai paesi dove i costi delle cure dentali sono molto elevati.

Tuttavia anche se spesso la qualità offerta da questi studi è elevata, è comunque meglio affidarsi a qualcuno che conosce bene le strutture di cui si parla e ne valuti periodicamente la qualità dei servizi offerti, la professionalità dei medici, la qualità delle attrezzature e dei materiali utilizzati, le condizioni igienico-sanitarie, la disponibilità verso il cliente, i costi, le garanzie dopo il trattamento. Quando viaggiate in altre nazioni per cure dentali, dovete essere sicuri che vi forniscano le cure di alta qualità che vi aspettate.

Questo è il motivo per il quale scegliere noi.

Noi controlliamo approfonditamente e periodicamente gli studi e le cliniche selezionate per assicurarvi il top dei servizi a livello mondiale a costi ragionevoli.

Grazie alla professionalità dei dentisti e alla bellezza delle sue spiagge e dei suoi paesaggi, la Croazia è una delle mete più ambite dai turisti occidentali che scelgono di abbinare alle cure dentali una splendida vacanza all’insegna del relax.

In Croazia per svolgere la professione di dentista occorre studiare odontoiatria per cinque anni. Dopodiché è obbligatorio un anno di praticantato presso uno studio, e, sotto la supervisione di un medico autorizzato, prima di poter accedere all’esame statale. Solo dopo aver superato l’esame statale, il dottore è autorizzato ad aprire uno studio dentistico. I programmi post-laurea per la specializzazione durano 3-4 anni al termine dei quali il dottore riceve il titolo di Specialista in Chirurgia Orale.

I dentisti devono appartenere alla Camera dei Dentisti Croati, l’associazione professionale indipendente e autonoma dei dentisti. Altre organizzazioni ufficiali sono la Società Croata di Iplantologia Dentale e la Società Croata per la Formazione in Iplantologia.

Cosa visitare:

La Croazia è famosa per le sue bellezze naturali e può incantare i pazienti, prima e dopo il trattamento, con i suoi laghi, cascate, foreste, montagne e splendide spiagge.

Uno dei posti consigliati sia per le cure dentali, sia per la bellezza dei paesaggi è l’isola di Lussino.

Situata nel golfo del Quarnaro l’isola di Lussino è collegata all’isola di Cres da un ponte rotante che attraversa il canale artificiale di Osor, ha un proprio piccolo aereoporto, e, oltre alla linea che collega Cres alla terraferma è servita da traghetti per/da Pola e Zara. La costa è molto frastagliata e il territorio ricco di pinete naturali. Le acque intorno all’isola sono abitate da una colonia di delfini e immergendosi si possono vedere un relitto del 1917, la barriera corallina presso Susak e una grotta marina.

I due villaggi principali - Lussinpiccolo e Lussingrande - sono circondati da bellissime pinete naturali – Lussingrande (Veli Losinj) è un tipico villaggio di pescatori con case barocche color pastello raggruppate intorno alla baia, vie acciottolate e casette sepolte nel verde verso la costa rocciosa, mentre Lussinpiccolo (Mali Losinj), sulla costa nordorientale, è più turistica, con numerosi alberghi ben accorpati al paesaggio e la bellissima baia di Cikat (ciottoli e sabbia). Sull’isola si sono conservate numerose piccole chiese eremitiche ed è possibile organizzare con facilità escursioni verso le isole vicine tra le quali Susak – isolotto di 3.8 kmq costituito di sabbia – e Ilovik – 5.8 kmq – isola collinosa con numerose baie e una flora rigogliosa (oleandri e rose). Lussinpiccolo è più grande di Lussingrande!! Lussinpiccolo è il principale centro turistico dell’isola di Lussino. In estate è gremita di turisti che  affollano la baia principale dove si affacciano la maggior parte dei negozi e ristoranti e le caratteristiche case dalle facciate color pastello. In città ci sono sia un mercato ortofrutticolo che un mercato del pesce. Rispetto a Lussinpiccolo (distante 4Km), Lussingrande è più raccolta e meno affollata, il porticciolo sul quale si affacciano negozi e gelaterie è circondato da case color pastello.

E’ possibile raggiungere direttamente l’isola dall’Italia con un piccolo Piper che vi porterà dall’Italia fino all’aeroporto di Lussino a prezzi competitivi. Un’esperienza davvero unica!

Ormai da decenni i dentisti ungheresi sono abituati a curare pazienti provenienti dall’Austria e dalla Germania.

Si stima che circa il 50% degli Austriaci opti di recarsi nella vicina Ungheria per le cure dentistiche.

L’Ungheria ha da anni acquisito una elevata reputazione a livello internazionale per i livelli di cure e le avanzate procedure mediche, divenendo uno dei leader a livello mondiale nel settore dentistico. Nessun’altra nazione ha un numero pro-capite così elevato di dentisti che possono vantare una di vasta esperienza ed elevatissima formazione professionale, capaci di offrire ogni tipo di trattamento in modernissime cliniche.

In Ungheria, tutte le cliniche devono essere approvate dal dipartimento della salute, al quale tutti i dentisti devono registrarsi, dichiarando le loro qualifiche, prima di essere abilitati alla pratica. I dentisti devono anche essere qualificati da affiliazioni e membership a organizzazioni dentistiche internazionali. Per mantenere la propria licenza, i dentisti devono anche raggiungere un certo punteggio ogni anno, che gli viene attribuito in base alla frequenza a corsi di aggiornamento, seminari e lezioni riguardanti gli ultimi sviluppi in chirurgia orale.

Un’efficiente rete di trasporti con tutta Europa, unita alla convenienza dei voli low cost e all’elevata professionalità dei medici Ungheresi, hanno fatto dell’Ungheria una delle mete privilegiate per il turismo dentale.

Attrattive turistiche:

Budapest è una città che accoglie i visitatori con la sua ricca storia e un patrimonio culturale unico. A Budapest si vedono convivere i resti dei palazzi e fortezze della Roma Antica, i bagni turchi, ancora oggi funzionanti, i monumenti gotici e barocchi per non parlare del ricchissimo patrimonio dell’architettura in stile liberty.

Nella città si trovano due siti appartenenti al Patrimonio mondiale dell’Unesco, oltre che il più grande parlamento, la più grande sinagoga funzionante e la prima metropolitana d’Europa. Inoltre è l’unica capitale al mondo a poter vantare la presenza di un centinaio di sorgenti termali e 12 bagni termali di cura.

Oltre agli innumerevoli musei, ai ricchi programmi culturali, alle manifestazioni e festival che attraggono il pubblico da tutte le parti del mondo, passeggiando per le vie della città si può trovare una gamma di attrazioni culturali e musicali per ogni fascia di età, o in alternativa si può scegliere l’offerta di musica leggera di pub e caffetterie o i programmi del Teatro dell’Opera Nazionale, del Teatro dell’Operetta, dell’Accademia di musica, del Palazzo delle Arti e dei bellissimi teatri di Budapest.

Il fascino delle leggende di luoghi come la regione della Transilvania e la bellezza dei suoi paesaggi, oltre ai bassi costi non solo dei trattamenti dentali, ma anche degli hotel, dei ristoranti, dei trasporti, fanno della Romania una delle mete in cui il fenomeno del turismo dentale sta vedendo il maggior tasso di crescita.

Nonostante i bassi costi, sia la qualità delle apparecchiature e dei materiali utilizzati, sia la professionalità dei dentisti, sono al top a livello internazionale. Per ottenere il titolo di dentista in Romania, bisogna conseguire un diploma, della durata di sei anni, in una delle facoltà delle nove regioni della Romania. I livelli qualitativi di queste facoltà sono assicurati e monitorati dal Ministero dell’Educazione e dal Consiglio della Facoltà di Odontoiatria. Al completamento degli studi, per ottenere l’abilitazione alla pratica, bisogna superare degli esami clinici e frequentare un anno di praticantato. Ai dentisti è richiesta la registrazione al Collegio dei medici della Romania.

Ogni cinque anni, la licenza deve essere rinnovata frequentando corsi, seminari, lezioni e conferenze per un totale di 200 ore. I corsi sono organizzati dal Collegio dei Medici e dal Ministero della Salute.

Probabilmente Cluj è la metà più indicata della Romania per quello che riguarda il turismo dentale.  Cluj si trova al centro della regione della Transilvania, le sue origini risalgono alla città romana di Napoca. Storicamente è stata tra i centri politici ed economici di riferimento della Transilvania ed attualmente è tra i centri principali per lo sviluppo culturali, ed industriali della Romania. La città è moderna e vivace, gli alberghi, i taxi e i ristoranti sono molto economici, la conoscenza dell’ italiano e dell’inglese è molto diffusa, i livelli di sicurezza sono elevatissimi, sconosciuti a quello che è la media di molte città europee.

A Cluj è possibile visitare il Museo d’Arte all’interno del Palazzo Banffy, il Museo d’Etnografia della Transilvania, le Rovine della cittadella (XVIo sec.) e il Bastione dei Sarti (XVIIo sec.), il Museo di Storia della Transilvania, il Giardino Botanico, il Teatro Nazionale e l’Opera Rumena, la Chiesa di San Michele.

Inoltre, è possibile organizzare delle gite nei dintorni di Cluj (in zone pittoresche di turismo e divertimento) nei monti Apuseni, Cheile Turzii o al lago di Tarnita.

Cluj è facilmente raggiungibile, in un paio di ore, con voli low-cost da molti aeroporti italiani.

La Serbia è senza dubbio uno dei paesi dove i costi per le cure dentali sono tra i più bassi d’Europa. E’ quindi senza dubbio uno dei paesi più indicati per curarsi i denti risparmiando notevolmente.

Se poi si considerano le attrazioni turistiche che la Serbia può offrire, si capisce cosa rende questo paese una delle mete ideali per il turismo dentale.

Senza dubbio il posto migliore dove recarsi per le proprie cure dentali è Belgrado, la capitale della Serbia. Belgrado, è situata alla confluenza dei fiumi Danubio e Sava. Le acque dei fiumi la circondano e fanno da essa la guardia dei passaggi fluviali. Proprio per questo fu chiamata “la porta” dei Balcani ed “entrata” dell’Europa centrale. Il tratto del Danubio è lungo 60 chilometri e quello del Sava 30 chilometri. La lunghezza totale delle rive intorno alla città di Belgrado è 200 chilometri. Le vette più alte nei dintorni sono Kosmaj (628 m) e Avala (511 m).
Una delle più antiche città dell’Europa, Belgrado, è uno dei più grandi centri urbani dei Balcani, la capitale della cultura serba, dell’educazione e delle scienze, la sede di università e delle istituzioni d’arte nazionali. La sua storia dura 7000 anni e i più antichi ritrovamenti archeologici risalgono al periodo paleolitico.
Belgrado è oggi tra le capitali più “cool” dell’Europa. Il suo volto by night è straordinariamente vivo, pulsante, trendy. Ristoranti, cafè, locali, ritrovi e club affollano il lungofiume e le vie del centro e sono ormai diventati, per i serbi, così come per i turisti, indirizzi irrinunciabili.
“Il verde” di Belgrado si estende sulla superficie di 4.000 ettari.

Tra le innumerevoli attrazioni da visitare a Belgrado ci sono la sua fortezza, le sue piazze (come Piazza della Repubblica), il Teatro Nazionale, il Museo Nazionale, il Museo Militare, l’isola di Ada Ciganlija nel fiume Sava.

E’ possibile anche organizzare minicrociere sul Danubio, o battute di caccia o pesca. Mentre i più temerari possono avventurarsi a fare rafting nel fiume Tara, il cui canyon è il più profondo in Europa e il secondo al mondo dopo il fiume Colorado.